2018 - GRAMSCI un 'Omine, una Vida

“Gramsci, un’Omine, una Vida”, CUP E17G18000030007, di cui all’istanza di contributo IDENTITY_LAB-7 prot. n. 13208 del 20/06/2017. Si tratta di un progetto multimediale senza precedenti nel campo dei tenores. 

  • L'itinerario è il seguente: 
    Studio e ricerche sul personaggio "Antonio Gramsci", interlocuzioni con studiosi e parenti di Gramsci, uno degli scrittori italiani più studiati al mondo (ventimila titoli non bastano, in oltre quaranta lingue di ogni continente);
  • Scrittura del testo in sardo logudorese (930 strofe in ottava rima endecasillabe);
  • Traduzione. Correzione bozze. Prefazioni e presentazioni;
  • Studi grafici, impaginazione, editing...
  • Selezione dei testi, con rigore filologico, da "cantare", rimodulazione della metrica in funzione dei modelli musicali.
    Prove corali. Prove con musicisti.

SPETTACOLI

Le prime "pillole" dello spettacolo sono presentate ovviamente in Sardegna, il 24 aprile ad Oristano e il 27 aprile (esattamente 80 anni dopo la morte di Gramsci) a Ghilarza. Poi è la volta di Sorgono (presentazione dell'ultima biografia a cura di Angelo D'Orsi) e ancora Ghilarza. In ognuna delle occasioni testiamo nuovi brani.
E dunque arriva il battesimo internazionale:
SVIZZERA - Ginevra, luglio 2017. Conferenza di presentazione e due spettacoli tributati in memoria del nostro. La chiesa di Saint Germain è gremitissima ognuno dei due giorni.

ROMANIA - Bucarest, settembre 2017. Serata Gramsci presso l'Istituto Italiano di Cultura. Secondo evento nel maggior parco cittadino, in occasione del "Festival internazionale delle Ambasciate".

MESSICO, novembre 2017, tributi ad Antonio Gramsci. Serata a Città del Messico presso il teatro dell'Istituto Italiano di Cultura.

Serata nella città di Zacatecas (Patrimonio dell'Umanità Unesco per il suo meraviglioso centro storico perfettamente conservato), capitale dell'omonimo stato.

Terza serata al CeNArt, Centro Nazionale delle Arti di Città del Messico.

INDIA. Aprile 2018. Serata a Nuova Delhi, tributo ad antonio Gramsci nella sala dell'Istituto Italiano di Cultura della capitale indiana. Seconda serata presso l'"Indira Gandhi Nationale center of the arts".

GRECIA, 16 e 17 giugno 2018 presentiamo il progetto a RODI, nella località di Kattavià, villaggio di San Marco.


Gli appuntamenti internazionali sono numerosi: elenco le tappe:

MAROCCO - Ksar El Kebir , 08 luglio 2018

MAROCCO - El Jadida, 09 luglio 2018

MAROCCO - Essaouira, 10 luglio 2018

PORTOGALLO - Oeiras, 13 luglio 2018

PORTOGALLO - Ponte de Sor, 14 luglio 2018

 

Risuonano ancora gli applausi degli spettacoli offerti la scorsa settimana in Marocco, rispettivamente a Ksar el Kebir, El Jadida, Essaouira, i tenores di Neoneli hanno proseguito, sempre col progetto internazionale dedicato ad Antonio Gramsci, per il Portogallo. Nella nazione lusitana li aspettava la produzione CUNFRONTOS, realizzata lo scorso anno da Tonino Cau e soci dopo una interessantissima residenza artistica nella sede oristanese dei tenores.

In Marocco il progetto su Gramsci ha destato tantissima attenzione, con intervista anche della televisione nazionale. Il console italiano di Essaouira ha manifestato l'intenzione di invitare nuovamente il gruppo per una fiera internazionale di Turismo e World Music prevista il prossimo anno nella città e a Marrakesh.
Assieme ai tenores di Neoneli, che hanno incastonato i brani dedicati ad Antonio Gramsci (progetto di internazionalizzazione finanziato dalla Regione Sardegna, ai fini del bando Por IDENTITY-LAB, e sostenuto anche dalla Fondazione di Sardegna), hanno incantato il pubblico di Oeiras e Ponte de Sor artisti provenienti da cinque nazioni diverse: Josè Barros dal Portrogallo, Lola Nunes dal Brasile, David Leon dalla Spagna, Lucio Vieira da Capo Verde e Jean Marie Frederic dalla Francia.

Lo spettacolo offerto prevedeva appunto canti e musiche di ognuna delle nazioni citate, col cammeo centrale dedicato invece alle sonorità sarde, nel tributo ad Antonio Gramsci. Apprezzamenti ed entusiasmo sono stati il leit motiv della tournée finita in un crescendo assoluto.

 

TUNISIA- BEJA  4 ottobre 2018

TUNISIA-TEBOORSOUK 5 ottobre 2018

 Anche in Tunisia  il progetto su Gramsci ha riscosso unanime consenso, sia a Beja che a Teborsouk. Il 4 ottobre all'Università di Beja, stracolma di giovani interessati ed entusiasti, il concerto ha coinvolto il pubblico presente, sopratutto nei brani a ballo, accompagnati con ritmici battimani. 

Analoga accoglienza il giorno dopo a Teborsouk, nel centro culturale, dove c'è stato anche un interessate confronto con un gruppo locale.

In entrambe le serate prima di noi si è esibito il trio Uruena, del famoso chitarrista Luis Delgado.

Isola de La Rèunion (Francia d'oltremare)- 22 e 24 novembre 2018

In questa lontana isola dell'Oceano Indiano, francese ad ogni effetto, si svolge da qualche anno il Festival Internazionale Sete Sois Sete Luas. In altra parte del sito sono riportati i supporti pubblicitari. Quest'anno il festival ha subito all'improvviso un ridimensionamento a causa dei Gilet Gialli, che anche laggiù si sono fatti sentire. Addirittura è stato decretato il coprifuoco per qualche giorno. A causa di ciò una parte dei concerti e iniziative serali sono stati annullati del tutto. Altri sono stati confermati in fasce orarie e locations diverse, per ovviare sia al coprifuoco che ai blocchi stradali presenti nella parte nord occidentale dell'isola, dove appunto era previsto il Festival.

I nostri concerti si sono tenuti, assieme ad una band dell'isola Brava di Capo Verde, in una casa d'accoglienza, località Tan Rouge-Saint Paul, e nello spazio di un teatro espace all'aperto chiamato Kaz Kabar, nel comune di Le Port.

Nello spazio dedicato ci siamo esibiti e apprezzati, proponendo i testi del tributo a Gramsci, la cui fama evidentemente è arrivata anche laggiù, se è vera la curiosità dimostrata dal fuoco di fila di domande di cui siamo stati oggetto. Nella circostanza abbiamo diviso lo spazio con Danyel Waro, il più grande interprete dello stile Malo Ya, un canto di origine creola unico al mondo, tipico dell'isola de La Reunion, appunto. Lo stile è, al pari del "canto a tenore", Patrimonio dell'Umanità per l'Unesco.

CINA-PECHINO  14 dicembre 2018

CINA-TIANJIN  15 dicembre 2018

 Anche in Cina  il progetto su Gramsci ha riscosso unanime consenso, sia a Pechino che a Tianjin. 

Era la seconda volta che i tenores di Neoneli cantavano in Cina. Quest'anno, per il tramite dell'Istituto Italiano di Cultura, ci ha chiamati l'Ambasciata Italiana a Pechino. Ottima preparazione. Libretti di sala plurilingue, coi testi su GRAMSCI opportunamente riportati in versione sarda e tradotti in inglese e cinese. Interprete in diretta per il parlato. Insomma, una situazione professionale al 100%. Pubblico delle grandi occasioni, con molti cosiddetti Vip, aficionados delle iniziative italiane. Contatti allacciati per eventuali sviluppi futuri. La Cina ha fame di tutto, e la cultura italiana fa gola. Molto interessante.

A Tianjin, la seconda tappa, ospiti dell'associazione di amicizia Flight Corporation, siamo stati fatti oggetto di una accoglienza speciale, a cominciare dall'albergo, hotel di prima categoria nel centro della città. Si è cantato nel teatro della più grande università della città (una megalopoli di 15 milioni di abitanti), spazi sconfinati. Sala piena, pubblico entusiasta, bis, presenti alcuni italiani, e persino una studentessa sarda. Indimenticabile accoglienza. Promesse.

Ora ci aspetta l'irlanda.

Irlanda, 18 gennaio 2019

Svezia 7-11 marzo 2019

Bulgaria, 17-19 aprile 2019

Si stanno concretizzando anche altri appuntamenti, il più importante dei quali è un tour negli USA. Vi aggiorneremo.