I Tenores a Ginevra cantano Gramsci e Lussu - 03 e 04 maggio 2019

A Ginevra nasce nel 1986 Giulia Schucht, moglie di Antonio Gramsci e, sempre a Ginevra, Emilio Lussu conosce sua moglie Joyce Salvadori nei primi anni '30.

Venerdì 3 maggio alle ore 20:00 e sabato 4 maggio presso l'Università,  due concerti con gli inseparabili Orlando ed Eliseo Mascia.

Foto di gruppo: Università Operaia di Ginevra. Standing ovation per il concerto dedicato ad Antonio GRAMSCI. Coi Tenores di Neoneli come sempre anche Orlando ed Eliseo Mascia.

Serata LUSSU a Ginevra. Non posso spiegare la commozione. Più d'uno piangeva. Indimenticabile nel vero senso della parola. Il caro Bernardino Fantini ci ha detto "semplicemente travolgenti".

Ecco la consueta foto di gruppo e qualche scatto ginevrino. Ad meliora.

A Ginevra, prima del nostro concerto spettacolo "LUSSU, un'Omine, una Vida" è stata organizzata una conferenza di presentazione, dalla Società "Dante Alighieri". Ossia, è stato presentato il contenuto del progetto. In altre parole, è stato contestualizzato lo spettacolo dei tenores di Neoneli che riguardava solo un argomento: vita e opere di Emilio Lussu.
Il folto pubblico presente ha potuto ascoltare Sa Seria, Passu Torrau, Ballu Tundu, ecc... da noi interpretati ma il cui contenuto testuale raccontava vita e opere del gigante di Armungia, dalla nascita alla morte.
Si può fare divulgazione culturale non solo con le modalità classiche (conferenze, seminari, congressi....), ma anche evidentemente con la musica, il canto, l'arte in generale. L'arte è creare, per definizione. Noi abbiamo scritto l'ennesimo libro (LUSSU, un'Omine, una Vida), dal libro abbiamo estrapolato i testi da cantare, coi testi abbiamo trasmesso pillole di storia (in questo caso) dedicato ad un personaggio ancora mitico, non solo in Sardegna. Così è ed è stato con Gramsci. Per quanto ci riguarda non esiste un metodo migliore per valorizzare le nostre tradizioni orali.

Nella fotografia: il dott. Bernardino Fantini, Presidente della Dante Alighieri di Ginevra, le due attrici che hanno letto Lussu, Pierre Toucher, nipote di Giuseppe Chiostergi, l'antifascista Repubblicano, esule a Ginevra, a casa del quale si conobbero Emilio Lussu e sua moglie Joyce Salvadori.