Baranta - Concerti 2016 - Torregrande 16 luglio

BARANTA - I CONCERTI - 1° APPUNTAMENTO


Riprende CURRIDE ZENTE, i concerti/confronto dei tenores di Neoneli nell’annualità giustamente denominata BARANTA, in corrispondenza del loro Quarantennale Artistico.


Il progetto itinerante, giunto ormai all’ottava edizione, quest’anno riparte da Torregrande, sabato prossimo 16 luglio, nello spazio della torre aragonese.
In collaborazione col Comune di Oristano, i tenores di Neoneli, attingendo ancora dal cast del rinomato Festival Internazionale Sete Sòis Sete Luas (per il settimo anno consecutivo) fanno arrivare nella marina oristanese una band assortita formata da cinque musicisti provenienti da altrettanti paese.
Gli incredibili talenti dei Paesi della Rete del Festival SSSL danno vita ad un nuovo progetto musicale, la “Luasiberica Orkestra”, una fusione delle tradizioni musicali del Fado, Flamenco, ritmi del Brasile e dell’Italia. Un’unione artistica che fonde la forza del ritmo flamenco del cantante andaluso Juan Pinilla (voce e direzione musicale) con la soavità del Fado dei portoghesi Celina da Piedade (organetto diatonico) e Ricardo Silva (chitarra portoghese), con l’armonia dei ritmi del Brasile di Gustavo Roriz (basso elettrico) e l’energia lavica del violino dell’italiana Elena Floris: il risultato è un delirio musicale che rappresenta lo spirito eclettico e multi sfaccettato del Mediterraneo.
Come sempre lo spettacolo si conclude con le musiche sarde, tutti insieme a suonare e cantare su passu torrau, ballu tundu, dillu, che diventano musica world collettiva.

Coi tenores di Neoneli, nella serata, Orlando ed Eliseo Mascia e il Duo Fantafolk.

... vi aspettiamo a Torregrande.

Locandina Concerto Torregrande 16.07.2016
Locandina Concerto Torregrande 16.07.2016

Tournée in Australia 2016

Tournée in Australia per i tenores di Neoneli

I tenores di Neoneli per la terza volta in Australia. Nel Quarantesimo anno di ininterrotta attività artistica, è questo il primo viaggio importante del 2016, e straordinario dal punto di vista artistico e culturale.
Il progetto è denominato BACK TO THE FUTURE, ed è nato dalla collaborazione fra Tonino Cau e il suo gruppo, il Professor Gaetano Ranieri (lo studioso, in questo giorni premiato a Denver per la sua comunicazione su Mont’e Prama, cui si deve appunto una parte dei ritrovamenti nel sito archeologico e una mappatura di numerosi ettari che il “georadar” ha radiografato registrando numerosissime anomalie testimonianza dell’eccezionale interesse del sito ), e Fausto Zanda, alacre presidente del circolo dei sardi di Brisbane, in Australia.
Dalla collaborazione è nato il progetto in cui gli emigrati sardi sono protagonisti attivi di divulgazione storico-scientifica e culturale, offrendo agli altri le bellezze, in questo caso archeologiche ed etnofoniche, uniche della nostra isola.
La conferenza spettacolo è così concepita: il professor Ranieri divulgherà con un dvd multimediale la magia del mondo nuragico, per arrivare a Mont’e Prama, che coi suoi “giganti” è oggi uno dei siti più interessanti dell’intera Europa. Durante la presentazione vi saranno dei momenti in cui i tenores di Neoneli interverranno con dei canti scritti ad hoc su Mont’e Prama, che saranno cantati a tenore coi ritmi “Sa Seria”, “Passu Torrau”, “Ballu Tundu”. Non di meno, sarà della compagnia anche il fido musicista Orlando Mascia, che a sua volta eseguirà delle musiche adeguate alla circostanza della narrazione, e accompagnerà qualche brano del coro.
Gli appuntamenti saranno due.
Il giorno 28 marzo, proprio il giorno di Pasquetta, BACK TO THE FUTURE sarà presentato agli emigrati e alle loro famiglie di Brisbane e del Queensland in generale, nel corso dell’incontro di primavera organizzato dal circolo.
Il giorno 29 marzo sarà la volta dell’Università del Queensland, frequentata da ben 36mila studenti, nella sala grande dell’ateneo.
In quella circostanza a professori ed alunni sarà dato conoscere lo straordinario sito archeologico che da oltre quarant’anni regala sorprese magiche, attraverso una divulgazione scientifica in cui il Prof. Ranieri illustrerà la sua esperienza nell’area del Sinis, condotta con l’archeologo Momo Zucca e col loro staff, che promette ancora straordinari ritrovamenti.

Articolo de L'Unione Sarda
Articolo de L'Unione Sarda


Da parte loro i tenores di Neoneli arricchiranno l’evento con dei canti tematici, ancora a dimostrazione che il canto in generale, e dunque il canto a tenore a pieno titolo, può essere esso stesso uno straordinario mezzo divulgativo, oltre che una espressione musicale suggestiva come poche al mondo.
Naturalmente continua ad avere successo ovunque ZUIGHES, l’ultima fatica dei tenores premiata recentemente dal successo in Cina, che promette di viaggiare ancora, e ancora lontano.
L’annata del gruppo, BARANTA, prevede una serie di tournées (una di assoluto prestigio a settembre, nel Stati Uniti d’America, con il clou a CHICAGO) e alcune iniziative in Sardegna, fra cui una il 25 settembre a Samugheo (dove in quello stesso giorno di quarant’anni fa il coro fece il suo esordio in assoluto) e una a Neoneli il primo ottobre. In entrambi i casi saranno presenti ospiti di livello nazionale e internazionale.
In quelle circostanze un dvd multimediale, durante gli spettacoli, ripercorrerà il ricchissimo cammino culturale dei tenores di Neoneli, Cavalieri della Repubblica per meriti culturali, attraverso le loro infinite produzioni (i libri prodotti, i dischi, cd, cassette, opuscoli, depliants, i video sull’ambiente, le immagini televisive, i manifesti, le collaborazioni, le innumerevoli di canzoni divulgate da loro stessi e altri artisti, immagini dei viaggi in una trentina di nazioni…), che li rendono assolutamente unici nel lor genere.

Sala Museo Civico di Cabras
Sala Museo Civico di Cabras - Giganti di Mont'e Prama

Due dei testi su Mont’e Prama, scritti da Tonino Cau, che i tenores di Neoneli canteranno per la prima volta in Australia

MONT’E PRAMA

Mont’e Prama, una maja,
un’istrina de su fadu,
unu logu fentomadu,
ses pro arte e pro cultura,
pro sa dechida natura,
pro sas operas lassadas,
in sas pedras tribagliadas,
cun passentzia e cun balìa.

Non fit naschidu Gesusu,
Tharros fit una tzitade,
bia, in atividade,
e nemancu sola puru,
ca b’aiat de seguru,
biddas mannas, biddigheddas,
in sos paris, in sas seddas,
e nuraghes a porfia.

Su montigu ‘e Mont’e Prama,
est pretziosu cantu mai,
d’esser ricu, ricu gai,
mai nemos bi creiat,
chie s’imaginaiat,
una simile sienda,
testimoniu, vera prenda
de antighissimu passadu?

Su montigu ‘e sos gigantes
totus nos at ispantadu,
pro su numeru agatadu
pro comente sun formados,
chie los at modellados
cun apentu e determinu,
non fit mancu unu ciapinu
ma artista de capia.

S’iscoberta ‘e Mont’e Prama
est de importu planetariu,
unu situ legendariu,
chi fentoman in totue,
su chi an agatadu incue
est de medas, medas annos,
de sos posidos prus mannos
pro totu s’archeologia.

SA MATESSI DIE

Naran ca propiu in sa matessi die
duos massaios, unu fit cinesu,
e unu sardu, fit campidanesu,
unu inoghe s’ateru inie,
su mes’e marzu, in tempus de nie,
parian cunsonados sende atesu,
duas isculturas agatadu ana,
una de pedra una de luzana.

Unidos in su fadu, ana iscobertu,
duos preziosos posidos cuados,
e totugantos si suni ispantados
comente an cussos posidos abbertu,
oe podimus narrer, custu est tzertu,
ca sun duos sitos de sos prus famados,
sun testimoniu de un’arte antigoria,
isprigu de cultura e de istoria.

Ma sos cinesos nd’an’iscovecadu
s’esercitu ‘e luzana, a ispantu fatu,
e postu an de su mundu in d’unu ratu,
sa meraviza de tanti passadu,
nois amus apen’incomintzadu,
però bi diat cherret un’iscatu,
chissai ite in suta b’at ancora,
chi si congruat: non bidimus s’ora!

Gigante di Mon'e Prama - Cabras
Gigante di Mon'e Prama - Cabras

Concerto a Cagliari - Giornata FAI 20.03.2016

Concerto a Cagliari in occasione della Giornata FAI

Cari amici, domenica 20 marzo dalle ore 18:00 abbiamo cantato e suonato col Duo Mascia (Orlando ed Eliseo) nel Complesso dei Gesuiti di Stampace, via Azuni, che comprende l'ex Ospedale militare, la Chiesa e la Sacrestia dei Gesuiti.

Il complesso storico artistico architettonico sarà visitabile nell'ambito delle iniziative annuali del FAI Sardegna.

La serata è stata una meravigliosa vigilia della imminente partenza per l'Australia. Ci aspettano gli emigrati di Brisbane e gli alunni e professori dell'Università del Queensland.

Vi racconterò. A presto.

Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras
Cagliari 20.03.2016 Foto di Giovanni Marras

Zuighes in Comunità La Collina

Carissimi, buona domenica a tutti, ovunque siate. Voglio rendervi partecipi, se gradite, di un evento culturale che ci ha visti protagonisti ieri, presso la "Comunità La Collina", fondata e guidata da Ettore Cannavera.

Zuighes in Comunità La Collina
Foto di Gloria Atzei


In comunità eravamo stati altre tre volte, e sempre abbiamo portato spettacoli diversi, ci tengo a dirlo. Ieri abbiamo proposto ZUIGHES, il nostro ultimo progetto. Era la prima del 2016, fa seguito ai successi di Cina e Vimodrone. Non riesco a spiegare quanto sia stato bello, emozionante, insospettabile il tutto. Gli operatori che si attivano per aggiungere sedie, data la gente inaspettatamente oltre le previsioni, l'attenzione quasi parossistica nella narrazione, gli applausi, mai stati così veramente sentiti, non di maniera. Toccante. E toccante la testimonianza finale di Ettore Cannavera: "Grazie Tonino, a te e ai tuoi artisti cantori e musicisti (il solito e fedele, eccezionale duo "Babb'e fillu", Orlando ed Eliseo Mascia), per continuare negli anni a sorprenderci con la cultura, la nostra cultura, la nostra storia. Una lezione e un spettacolo unico. Quest'anno son Quaranta? A cent'annus".

Zuighes in Comunità La Collina
Foto di Gloria Atzei


Una signora, donna di cultura, mi ha tanto gratificato a fine serata: "Uno spettacolo che lascia intuire un grande impegno, un grande lavoro, ma soprattutto la dimostrazione vivente che le nostre tradizioni, se veicolate in maniera così seria, siano uno scrigno capace di offrire gioielli preziosi, sempre. La nostra storia. Grazie".

Zuighes in Comunità La Collina
Foto di Gloria Atzei

 

Carnevale 2016 in Piazza Roma a Oristano

Ciao a tutti, e buon Carnevale! Con la banda della foto lunedi sera, dopo la Sartigliedda, saremo in piazza Roma (noi, Orlando ed Eliseo Mascia, il mago della fisarmonica Bruno Camedda). Un bello spettacolo di canti e musiche della nostra tradizione, della nostra appartenenza. Piano piano cominciamo, continuiamo il nostro percorso del Quarantennale. BARANTA sarà una bella annata. Ci attendono in Australia (per la terza volta) a marzo, negli USA, in Cina (ancora), nel Regno Unito, Spagna, Marocco, Slovenia.... E poi le feste di Neoneli e Samugheo (dove esordimmo il 25 settembre 1976) e le piazze sarde che ci vorranno ospitare in questa annata sacra.

NON MANCATE!

Carnevale 2016 in Piazza Roma a Oristano
Questo lunedì di Carnevale 2016 vi apettiamo in Piazza Roma a Oristano